N26, Hype, Postepay: 3 carte di credito e debito per viaggiare

Quali sono le migliori carte di credito e debito per viaggiare sia in Italia che all'estero? Questa la domanda che molti di noi si fanno alla vigilia di una partenza, sia verso paesi euro che verso paesi non euro.Provo a dare una risposta in base alla mia esperienza personale.
Negli ultimi viaggi verso paesi con moneta propria sono riuscito ad evitare il previo cambio in banca. Ho portato con me solo carte, evitando di andare in giro con contanti in tasca e migliorando anche il lato sicurezza personale. Cosa che sto facendo anche in Italia, anche se, purtroppo, l'uso delle carte incontra ancora reticenze, soprattutto nelle piccole realtà di provincia. Dal mio punto di vista sono 3 le migliori carte di credito e debito per viaggiare, tutte nella versione base, senza canone annuo: (cifre aggiornate a settembre 2018, al momento di scrivere il post)

1) Postepay. Probabilmente la più conosciuta e diffusa tra le carte che vi proporrò. Si ottiene andando all'ufficio postale muniti di documento di identità e codice fiscale, versando 10 euro. Ricarica minima di 5 euro, che costa 1 euro in più alle Poste, 2 euro nelle tabaccherie e punti Sisal, 3 euro in più da ATM. E' una prepagata inserita nel circuito Visa Electron.
Permette pagamenti contactless. Prevede commissioni sul prelievo contante sia in Italia che all'estero. Platfond massimo di 3000 euro e prelievo giornaliero massimo da ATM 250 euro.

2) Hype. Su circuito Mastercard, in Italia si appoggia Banca Sella. La registrazione è gratuita e avviene dopo aver scaricato la relativa app dall'App Store per Android e Apple. Dopo aver inserito i propri dati compresi di codice fiscale verranno richieste 3 foto: un selfie con un documento di identità, le foto fronte e retro del documento stesso. Qui il link per → l'iscrizione con 10 euro in regalo ←. E' collegata ad un iban sul quale è possibile farsi accreditare soldi ed è, in sostanza, un conto online gestibile da smartphone, collegato ad una carta. Quest'ultima può essere richiesta o meno. Se specificherete l'indirizzo vi verrà spedita gratis. Altrimenti la visualizzate, con tanto di numero di codice e cvv, nella relativa app.
Vantaggi: quando non la usate potete disattivarla o potete attivarne solo alcune funzioni: acquisti online, acquisti in negozio, prelievi atm. Permette pagamenti contactless; prelievi di denaro da atm nei paesi euro a costo zero; inviare denaro ad amici che hanno Hype ed effettuare bonifici gratuitamente. Ecco i limiti al momento in cui scrivo questo post (settembre 2018): si possono caricare sul conto fino a 2.500 euro l’anno. In un giorno non si può superare la soglia dei 500 euro, attraverso due ricariche da 250 euro ciascuna. Prelievi giornalieri da ATM fino a 250 euro.
Qui vi spiego → come aprire un contro Hype ← con carta gratis e bonus di 10 euro.


3) N26. Carta di debito su circuito Mastercard e conto online con base in Germania è in rapida diffusione anche in Italia. Anche in questo caso mi riferisco alla versione base. Come per Hype, la registrazione è gratuita e avviene dopo aver scaricato la relativa app dall'App Store per Android e Apple. Dopo aver inserito i propri dati compresi di codice fiscale verranno richieste 3 foto: un selfie con un documento di identità, le foto fronte e retro del documento stesso. Specificando il vostro indirizzo vi verrà spedita gratis mediante corriere. E' collegata ad un iban sul quale è possibile farsi accreditare soldi, con limiti più alti rispetto ad Hype. Oltre ai pagamenti contacless, permette di inviare gratis denaro ad amici che hanno N26 ed effettuare bonifici gratuiti. Prelievi giornalieri da ATM fino a 2.500 euro; pagamenti quotidiani fino a 5.000 euro e fino a 20.000 euro mensili.

Ovviamente dovrete essere voi a valutare pro e contro di ciascuna carta, vista l'abbondante presenza in rete di forum, siti e blog che ne parlano e dove i relativi utenti si confrontano. Se le avete e le state utilizzando potete condividere in un commento la vostra esperienza.

2 commenti:

  1. Una precisazione: N26 è un vero e proprio conto corrente, mentre Hype è una carta prepagata con IBAN (o se preferisci è un wallet, cioè un borsellino di moneta elettronica, con abbinata una carta). Giuridicamente sono due cose completamente diverse. Il conto corrente è protetto dal fondo di tutela dei depositi (nello specifico quello tedesco), la carta prepagata no. Inoltre se sul conto superi la giacenza media annua di 5mila euro devi dichiararlo al fisco italiano nel quadro RW, in quanto sei assoggettato all'imposta di bollo in Italia.

    RispondiElimina
  2. Giusta precisazione Francino, grazie. Capirai che, per motivi di sintesi, non sono sceso nei dettagli limitandomi alle cose fondamentali. Un saluto

    RispondiElimina

 

Iscriviti alla newsletter

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche