L'Alcazar de Segovia come non l'avete ancora visto. Come arrivarci


Il viaggio, virtuale, in Spagna continua. E prosegue restando in Castila y Leon. Visto infatti l’interesse suscitato dal post relativo a cosa vedere a Segovia in un giorno, vi propongo un secondo itinerario, ideale prosecuzione del precedente. Lì ho ho riunito le principali attrazioni turistiche, tra cui acquedotto romano, cattedrale, piazza e il suggestivo alcazar de Segovia. Questo percorso, quindi, vi permetterà di vederlo in modo meno usuale. L’alcazar de Segovia è una costruzione quasi fiabesca, che alcuni associano al castello presente nella storia della Walt Disney, Biancaneve e i sette nani, riferendosi nello specifico a quello della regina Grimilde. 
A noi interessa trovare il miglior luogo per contemplarne la bellezza. Per fruire della sua architettura l’ideale è guardarlo da alcuni “miradores” (belvedere) situati nella periferia di Segovia. Ecco come arrivarci. Una volta usciti dal giardino dell’alzcazar (plaza de la Reina Victoria Eugenia), si percorre in discesa Ronda de Don Juan II lungo le mura della città, poi calle del Socorro per giungere a plaza Socorro e alla porta San Andres. Uscite dalla porta e svoltate a destra. Dal belvedere accanto percorrete un piccolo sentiero pedonale, in parte con scalette in discesa, che conduce ad uno spazio verde lungo il torrente. arrivate ad un ponticello che lo scavalca. Il sentiero poi risale dall’altra sponda sfociando su calle Cuesta de los Hoyos. Percorretela in discesa fino ad arrivare a un centinaio di metri dall'incrocio con calle Arevalo Erillas. A questo punto, dall’altra parte della strada, troverete un percorso pedonale sterrato con pavimentazione irregolare e pietre che salirà verso il primo belvedere: Mirador del Alcazar y los dos Valles. Poche decine di metri dopo, all’interno di un boschetto, sulla sinistra troverete una deviazione fino al secondo belvedere: Mirador del Último Pino, il luogo migliore dove sedersi e ammirare o fotografare l’alcazar de Segovia. 
Non siete ancora stanchi? Bravi, allora potete arrivare anche ad un terzo luogo da cui avere un originale e suggestivo punto di vista. Tornate indietro fino a Cuesta de los Hoyos e arrivate all’incrocio con calle Arevalo Erillas svoltando a destra. In pochi metri vi troverete dapprima in un parcheggio poi nel grande prato Pradera de San Marcos nel quale potrete rilassarvi con vista sull’alcazar e le sue torri. 

Foto di Segovia

Se sei interessato a restare a Segovia più di un giorno ti consiglio di cercare alloggio su AirBnb. Qui ti regalo 25 euro per la tua prima prenotazione
Soggiorno che puoi pagare scoprendo i vantaggi della carta Hype 


0 commenti:

Posta un commento

 

Iscriviti alla newsletter

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche