H2O: Città del Messico e il paradosso dell'acqua

Paradosso: una capitale fondata dagli Aztechi su un antico lago soffre di carenza idrica. Alcuni dei suoi abitanti sono costretti a spostarsi per ottenere acqua, mentre in altri quartieri la somministrazione viene a tratti interrotta. E' Città del Messico e questo è il punto di partenza del documentario H2Omx che analizza il problema della scarsità di liquido blu per parte dei 20 milioni di abitanti della quarta città più popolata al mondo. E' stato proiettato la prima volta il 28 agosto in occasione della settimana mondiale dell'acqua. Città del Messico, fondata nel 1325 a 2200 metri sul livello del mare in corrispondenza di un lago, oggi importa molta dell'acqua che esce dai suoi rubinetti da stati quali Estado de Mexico e Michoacan.
Altro problema è quello costituito dalle perdite della rete idrica. “Ma essendo questa sotterranea e quindi invisibile agli occhi degli elettori, non genera voti, quindi non interessa agli amministratori” spiega in un'intervista José Cohen, regista e produttore insieme a Lorenzo Hagerman del documentario H2Omx, che evidenzia il controsenso di un'area, il Distrito Federal, che nella stagione delle piogge subisce inondazioni ma la cui amministrazione (e popolazione) dovrà rivedere la gestione del sistema di approvvigionamento idrico nei prossimi anni. Nelle intenzioni dei produttori, il documentario H2Omx vuole coscienziare sul corretto utilizzo dell'acqua. H2Omx è stato inserito dall'Academia Mexicana de Artes y Ciencias Cinematográficas nella lista di produzioni messicane che potrebbero partecipare ai Premios Goya e agli Oscar 2014. Frutto di 4 anni di lavoro che ha generato immagini viste poche volte dagli stessi messicani viene proiettato in questi giorni in 40 sale di 7 città.
Twitter: @H2ODocumental #H2Omx


0 commenti:

Posta un commento

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche