Ecuador: uccisi 2 simpatizzanti di Alianza País. Il video

Un grave fatto di cronaca ha macchiato la campagna per le elezioni in Ecuador. Il presidente dell'Ecuador e candidato alla rielezione, Rafael Correa Delgado, ha visitato stamane i familiari delle vittime dell'aggressione di ieri a Quinindé, provincia di Esmeraldas. Lo stesso Correa ha momentaneamente sospeso la sua campagna elettorale che dovrebbe riprendere domani. Intanto il Ministro dell'Interno dell'Ecuador, José Serrano, ha comunicato il rinvenimento dell'arma utilizzata e l'arresto del sospetto assassino 40enne, José Micolta Aragon, aggiungendo che sono in corso le prove del DNA. Ma cosa è successo ieri a Quinindé? 
A raccontarlo sono le edizioni online dei principali giornali ecuadoriani. Durante un incontro elettorale del movimento Alianza País, due persone sono state uccise e almeno 4 ferite con arma bianca. Poco dopo le 20 si trovavano in calle 9 de Octubre di Quinindé, attendendo proprio l'arrivo di Rafael Correa impegnato nel suo tour elettorale in vista delle elezioni presidenziali in Ecuador del 17 febbraio. Testimoni raccontano di aver visto l'omicida arrivare tra la folla ubriaco e armato di coltello e iniziare a colpire indiscriminatamente i presenti. Preso in custodia dalla polizia di Quinindé, che lo ha consegnato alle autorità di Quito, è ora rinchiuso nel Centro de Detención Provisional. Gli altri candidati alla presidenza dell'Ecuador, Guillermo Lasso, Álvaro Noboa, Lucio Gutiérrez, Alberto Acosta, Norman Wray, Mauricio Rodas, Nelson Zavala hanno condannato l'attacco ai simpatizzanti di Rafael Correa. Questi ha definito l'accaduto "un fatto isolato all'interno di una campagna elettorale tranquilla". Secondo gli ultimi sondaggi l'attuale presidente dell'Ecuador è ampiamente favorito per una vittoria al primo turno. 
Di seguito un video amatoriale dell'aggressione a Quinindé.

 

0 commenti:

Posta un commento

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche