Elezioni 2013: Sudamerica al voto

Il 2013 si prospetta come un anno di elezioni presidenziali in Sud America. Milioni gli elettori che andranno al voto per cambiare o riconfermare i capi di stato. Andiamo in ordine cronologico. Il 17 febbraio si svolgeranno le elezioni presidenziali in Ecuador. L'ultimo sondaggio Perfiles sulle intenzioni di voto assegna all'attuale presidente Rafael Correa di Alianza País, la vittoria al primo turno con oltre il 60% delle preferenze. Oltre 50 i punti di vantaggio su Guillermo Lasso (Creando Oportunidades) al 10,7% e Lucio Gutiérrez (Sociedad Patriótica) al 4,1%.

 

Ad aprile sarà poi il turno del Paraguay attualmente guidato da Federico Franco, nominato presidente dopo il voto del Senato che ha sfiduciato il vincitore delle ultime elezioni, Fernando Lugo. Dopo la sfiducia della scorsa estate Lugo è stato sostituito con l'allora vicepresidente Federico Franco. Recentemente è stato lo stesso Fernando Lugo ad anticipare la candidatura nelle liste della coalizione di centrosinistra Frente Guasú, proprio per un seggio al Senato e non alla presidenza. La sfida nelle elezioni presidenziali in Paraguay, infatti, sarà tra Anibal Carrillo Iramain del Frente Guasú, Lino Oviedo del Partido Unión Nacional de Ciudadanos Éticos, Efraín Alegre di Paraguay Alegre, e Horacio Cartes del Partido Colorado. 
A novembre riflettori puntati su due paesi del Cono Sur: Argentina e Cile. Nel primo caso si tratta di elezioni legislative che rinnoveranno la metà dei seggi della Camera dei Deputati ed un terzo di quelli del Senato. In Cile, invece, le elezioni presidenziali stabiliranno chi prenderà il posto del presidente Sebastián Piñera. La sorpresa, ma non troppo, si chiama Michelle Bachelet, già presidente del Cile tra il 2006 e il 2010 e attualmente direttore esecutivo di una agenzia ONU, (ONU Mujeres). L'ex presidente Bachelet appartenente alla coalizione di centrosinistra Concertación, sarebbe in testa alle intenzioni di voto secondo un sondaggio del Centro de Estudios Públicos (CEP) con il 54%. Laurence Golborne, candidato del centrodestra attualmente al potere si attesta al 15% seguito dall'indipendente Marco Enríquez Ominami con l'8%. In prima fila per ottenere un posto da deputata anche la nota studentessa Camila Vallejo
In Venezuela, intanto, continua l'attesa del fatidico 10 gennaio, quando il recentemente rieletto presidente Hugo Chávez dovrebbe presentarsi a Caracas per giurare ed assumere ufficialmente la guida del paese fino al 2019. Attualmente è ricoverato in un ospedale di La Habana, Cuba, a seguito di una operazione chirurgica per la rimozione di cellule cancerogene. Il Ministro delle Comunicazioni, Ernesto Villegas, poche ore fa, ha spiegato che a seguito di una infezione polmonare, Hugo Chávez soffre una insufficienza respiratoria, la quale richiede un complesso e delicato trattamento.

0 commenti:

Posta un commento

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche