Dall'Argentina a Bologna: una voce contro l'impunità

L'ho ascoltata a Fermo, Vera Vigevani, in occasione della mostra fotografica sui desaparecidos argentini Ausencias, di Gustavo Germano. Poi ancora a Grottammare, quest'estate, assieme ad Estela Carlotto, delle Abuelas de Plaza de Mayo, per l'intitolazione di una piazza alle Madres e Abuelas de Plaza de Mayo. Durante i suoi interventi ha spiegato come il passato possa insegnarci il futuro attraverso l'esempio di donne che pacificamente hanno combattuto per vedere riconosciuti i loro diritti nell'Argentina della dittatura (1976-1983) e del Plan Condor. Perché parlare di desaparecidos e di bambini rubati (niños robados) non significa guardare al passato ma capire il presente, l'oggi, il momento attuale che viviamo, in America Latina e in Europa. Un lotta, quella delle Madres de Plaza de Mayo che dura da 35 anni e che punta molto sui giovani, argentini ed europei. Giovani coscienti dell'importanza dell'esempio portato dai movimenti per i diritti civili in tutta l'America Latina.


Domani tornerà in Italia, Vera Vigevani, delle Madres de Plaza de Mayo - Linea Fundadora, in occasione della presentazione del libro “Una voce argentina contro l'impunità” edito da 24 Marzo Onlus. Narra la storia di Laura Bonaparte un'altra delle Madres de Plaza de Mayo che tra il 1975 ed il 1977, nell'Argentina della dittatura, ha visto desaparecer quasi tutta la famiglia. Scappata con il figlio maggiore per un decennio in Messico per salvarsi, è rientrata nel paese del Cono Sur nel 1983 con il ritorno della democrazia. Oltre a Vera Vigevani saranno presenti Maria Laura Marescalchi e Francesco Monducci di LANDIS, Jorge Ithurburu, presidente della 24 Marzo Onlus e Patrizia Dughero, scrittrice. Durante l'incontro che sarà un modo per ricordare la storia recente dell'Argentina, verrà presentato anche il dipinto dall'emblematico titolo “Matite spezzate” di Andrea Benetti. Si comincia alle 17:30 presso la Sala del Refettorio dell'ex Convento di San Mattia, a Bologna.
Giovedì 13 dicembre alle 17, invece, sarà la Biblioteca Europea di Roma ad ospitare la presentazione del libro “Una voce argentina contro l'impunità” in un incontro moderato da Cecilia Rinaldini, giornalista RAI.

0 commenti:

Posta un commento

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche