Machu Picchu: Yale restituisce gli ultimi reperti archeologici

Finalmente a casa. Con la consegna avvenuta pochi giorni fa il governo peruviano è tornato in possesso di tutti i reperti archeologici relativi a Machu Picchu che da oltre un secolo erano stati portati all'estero. Lunedì l'Università di Yale, con sede a New York City, ha restituito tutto il materiale ancora in suo possesso. Un aereo Hercules della Fuerza Aérea de Perú atterrato presso l'aeroporto Alejandro Velasco della città di Cuzco, in Perù, ha trasportato 127 casse contenenti oltre 35 mila frammenti di ceramica ed altri 684 reperti archeologici. Come gli altri restituiti nel corso degli ultimi due anni sono ora presso la Casa Concha per un lungo inventario. A guidarlo la direttrice generale di Fiscalización y Control del Ministerio de Cultura, Blanca Alva Guerrero. I frammenti o reperti considerati non validi per l'esposizione museale saranno sottoposti a studio da parte di ricercatori peruviani ed internazionali, ha spiegato il responsabile del Centro Internacional de Estudios de Machu Picchu y Cultura Inca (CIEMCI), Cayo Miranda. La restituzione è avvenuta nell'ambito di un accordo sottoscritto nel 2010 tra l'Università di Yale e il governo peruviano. Ciò mette fine alla denuncia depositata dal governo del paese andino presso la Corte del Connecticut contro la stessa Yale. Il primo gruppo di reperti è arrivato nell'aprile del 2011. Nello stesso mese, presso il palazzo del governo peruviano è stata organizzata una mostra per i cento anni dalla scoperta di Machu Picchu. Altre mostre sono state organizzate anche in Italia. Il sito archeologico della città venne, infatti, rinvenuto dall'esploratore statunitense Hiram Bingham il 24 giugno 1911. Ora Machu Picchu è patrimonio dell'Unesco e una delle 7 meraviglie del mondo. 

0 commenti:

Posta un commento

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche