Transgenico? no, grazie


Il "Mais Morado" é uno dei prodotti agricoli tipici del Perú. Essenzialmente pianta subtropicale, si coltiva da millenni ed é usata dalla popolazione delle Ande per colorare alimenti e bibite, e si utilizza per preparare la tipica "chicha morada". E' usato anche in dolci come la "mazamorra morada". Perchè quest'introduzione stile blog di cucina? Semplice. Il governo peruviano ha vietato l'ingresso di prodotti transgenici al paese andino nei prossimi 10 anni. Per capire il motivo facciamo un passo indietro: analisi compiute dalla Università Agraria del Perú hanno scoperto elementi trasgenici nel mais coltivato nella zona di Lima, capitale peruviana. Le analisi hanno dimostrato che la provenienza era mais importato dall'estero e utilizzato nell'alimentazione del pollame. Il timore è che questo possa determinare una perdita delle differenze e delle varietà biologiche esistenti in Perú: la cosiddetta agrobiodiversità peruviana. Attraverso il polline, infatti, i geni modificati potrebbero essere trasmessi ad altre colture locali, mettendole a rischio. Per questo il governo ha deciso di vietare l'ingresso al paese di organismi vivi geneticamente modificati, ha spiegato il Ministro dell'Ambiente, Manuel Pulgar Vidal, stabilendo sanzioni che arrivano a 13 milioni di dollari e alla distruzione degli organismi stessi. Si vieta anche la coltivazione o allevamento di organismi vivi trasgenici all'interno del territorio peruviano. Una legge che va incontro alle segnalazioni e alle preoccupazioni dei contadini peruviani e che consta di due parti: una nella quale si sottolinea il ruolo di controllo affidato ad una commissione interministeriale integrata anche da entità private ed ONG. Nella seconda parte si stabiliscono un progetto di catalogazione delle coltivazioni locali per conoscerle e proteggerle efficacemente, ed un programma per lo sviluppo scientifico e tecnologico delle biotecnologie. Perchè la moratoria punta anche allo sviluppo scientifico e alla costruzione di un percorso chiaro su questioni relative biodiversità. Nel video che segue le dichiarazioni del Ministro dell'Ambiente, Manuel Pulgar Vidal. 



0 commenti:

Posta un commento

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche