Vera Vigevani riceve l'Ambrogino d'Oro 2011

vera-vigevani
Di origine italiana, nata a Milano nel 1928, Vera Vigevani Jarach è emigrata in Argentina dopo la promulgazione delle leggi razziali del 1939. Ieri, al Teatro Dal Verme, ha ricevuto dalle mani del Sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, il riconoscimento Ambrogino d'Oro. Vera Vigevani ha voluto dedicare il premio ai suoi genitori ed a suo nonno che, dopo essersi rifiutato di abbandonare Milano, fu rastrellato dalle truppe di occupazione nazi-fascista e deportato ad Auschwitz. A Buenos Aires ha lavorato come giornalista, raccontando il periodo della dittatura militare. Dopo il rapimento della figlia Franca, nel 1976, è stata una delle fondatrici del movimento Madres de plaza de mayo, per lottare contro la tragedia dei desaparecidos. Non ha mai dimenticato la sua città d’origine, e l'Italia dove torna spesso per incontri in università e scuole, nei quali spiega ai giovani la tragedia dei desaparecidos. Attualmente è componente delle Madres de Plaza de Mayo – Linea Fundadora.
Intervistata da Cecilia Rinaldini, nell'edizione odierna del Giornale Radio RAI GR3, ha espresso soddisfazione per l'apertura dei numerosi processi ai verdugos della Giunta Militare Argentina, in quanto contribuiscono a fare giustizia. Facendo luce sulla storia del passato, insegnano alle nuove generazioni a non ripetere gli errori del passato. Il 13 dicembre alle 18, Vera Vigevani sarà a Roma, a Casa Argentina, per la presentazione del libro Due volte ombra, di Nicola Viceconti. Due volte ombra racconta il dramma dei bambini rubati ai desaparecidos, privati della loro vera identità e adottati illegalmente, attraverso la storia di una ragazza nata a Buenos Aires in piena dittatura che, all’improvviso, apprende la sua vera identità.

0 commenti:

Posta un commento

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche