Due volte ombra: storia individuale, dramma collettivo

due-volte-ombra
Paula, una ragazza nata a Buenos Aires in piena dittatura della giunta militare, apprende all’improvviso la sua vera identità ed il suo vero nome, iniziando così un cammino interiore doloroso e liberatorio che la porterà a ricercare il suo passato, scavando tra le ombre della storia collettiva della nazione sudamericana. Quella delle adozioni forzate, con cambi di identità, e della sottrazione di neonati ai legittimi genitori. E' il contenuto del romanzo ad ambientazione storica Due volte ombra, di Nicola Viceconti, in cui la ricostruzione della memoria individuale diviene ricostruzione della memoria collettiva di una intera nazione. Due volte ombra punta a non far dimenticare gli anni bui dell’Argentina e le storie personali dei desaparecidos. Due paesi con radici comuni Italia e Argentina, visto anche l'alto numero di cittadini con origini italiane residenti, i cosiddetti tanos. Tra questi troviamo Vera Vigevani, una delle fondatrici delle Madres de Plaza e Mayo, di origini milanesi, emigrata in Argentina con parte della famiglia dopo la promulgazione delle leggi razziali del 1939 e divenuta giornalista corrispondente da Buenos Aires negli anni della dittatura militare. Recentemente insignita a Milano con l'Ambrogino d'Oro, Vera Vigevani, è attualmente in Italia.
Martedì 13 dicembre, alle 18, nella sede di Casa Argentina, in via Vittorio Veneto, 7, a Roma, sarà ospite alla presentazione del libro Due volte ombra, di Nicola Viceconti. Vera Vigevani partecipa da tempo a diversi incontri, rivolti soprattutto a giovani delle scuole, per testimoniare il dramma della dittatura militare argentina, affinchè quei fatti non tornino mai più a ripetersi. Interverranno anche, Francesco Caporale, della procura della Repubblica di Roma, Silvia Leonzi, docente dell'Università di Roma “ La Sapienza”, Jorge Ithurburu, presidente 24 Marzo Onlus e Rete per Identità Italia. Modera: Cecilia Rinaldini, del Giornale Radio RAI. Verrà proiettato il trailer Due volte ombra.


0 commenti:

Posta un commento

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche