Siamo sicuri che andrà in prigione?

manuel-noriega
Il giorno in cui Manuel Noriega tornerà a Panama il popolo dimostrerà che la parentesi che ha rappresentato per il paese non è chiusa. Lo ha detto alla agenzia di stampa Agence France Presse Maritza Maestre, portavoce del Comité Héctor Gallego, organizzazione di familiari delle vittime del periodo militare. Noriega deve tornare per scontare i suoi crimini di lesa umanità e chiedere scusa alle vittime, ha aggiunto. Avrebbe ragione, ma alcuni temono che non sarà così. Manuel Antonio Noriega, oggi 77enne, potrebbe non entrare mai in un carcere di Panama, suo paese natale, per aver superato il limite di età di 70 anni. La legislazione panamense, infatti, permette agli ultrasettantenni di scontare la condanna agli arresti domiciliari per motivi di età e salute. I suoi avvocati stanno già lavorando per questo. L'altra possibilità è che a Manuel Noriega venga concessa non una cella ma una vera suite con lussi e comodità sconosciuti ai detenuti normali. Un po' ciò che accade ad Alberto Fujimori nella Dirección de Operaciones Especiales de la Policía di Lima, in Perù, dove gode di particolari benefici come permessi per ricevere visite, un giardino personale ed una sala conferenze.
Dando per scontato che chi legge sappia anche solo per sommi capi la storia dell'ex generale Manuel Antonio Noriega, detto Cara de Piña, faccia d'ananas per via del volto butterato, riassumo brevemente che ha passato gli ultimi 21 anni in un carcere statunitense, prima di essere estradato in Francia nell'aprile 2010, dove fu condannato a 7 anni per riciclaggio di denaro proveniente dal narcotraffico del cartello colombiano della droga di Medellín. Recentemente la corte d'appello di Parigi ha dato luce verde all'estradizione a Panama dove è stato giudicato colpevole in due processi in contumacia e condannato a complessivi 40 anni di carcere. Data la sua età equivale ad un ergastolo. Panamà aveva presentato alla Francia 2 domande d'estradizione: una per ciascun processo.
Noriega tornerà a Panama entro Natale in un volo normale in classe turistica vigilato da agenti e medici, ha dichiarato il cancelliere della Repubblica di Panama, Roberto Henríquez, per un costo totale di 10 mila dollari interamente a carico del governo panamense. Appena sceso dall'aereo verrà trasferito nel carcere di El Renacer, fanno sapere fonti del governo. Manuel Noriega dovrà essere trattato come un criminale comune, senza speranza di trattamenti di riguardo, ha concluso Aurelio Barría, uno dei fondatori e leaders del movimento Cruzada Civilista, nato nel 1987 per opporsi alla dittatura di Manuel Noriega. Ma, come detto sopra, gli avvocati di Noriega stanno lavorando.

0 commenti:

Posta un commento

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche