Sul Puyehue, Villa Angostura e il Nahuel Huapi...

vulcano-puyehue
5 chilometri. Questa l'altezza raggiunta, ieri, dalla colonna di cenere del vulcano Puyehue, in Cile. Solo grazie al vento non ha raggiunto ancora una volta Villa Angostura, in Argentina. A causarla, è stata la fuoriuscita di lava viscosa larga circa 50 metri, che preannuncia la fine dell'attività vulcanica. A dirlo è l'ingegnere civile e meccanico Enrique Valdivieso, direttore del Servicio Nacional de Geología y Minería. Contemporaneamente, ha aggiunto Valdivieso, questo è il momento in cui viene espulsa cenere più fina. La caduta di cenere è parte di un ciclo naturale in aree a forte attività vulcanica, come Villa Angostura, Bariloche e il lago Nahuel Huapi.
vulcano-puyehue
Sulla cenere vulcanica si è formata la terra e la vegetazione delle regioni andina e patagonica, dunque la sua presenza è una delle tappe necessarie all'evoluzione ambientale della zona. A spiegarlo alla stampa argentina sono Javier Grosfeld e Javier Puntieri, rispettivamente della Universidad Nacional del Comahue e della Universidad Nacional de Río Negro. Le ceneri resteranno nell'aria per molto tempo prima di depositarsi completamente, hanno aggiunto. La peculiarità della cenere del vulcano Puyehue è il grado di finezza, simile a sabbia, che una volta depositata e decomposta, apporterà principi nutritivi e minerali utili per il terreno e le piante, come fosforo e magnesio. A breve termine invece, potrebbero prevalere i componenti come fluoro, calcio, bario, selenio, alluminio, silicio, cadmio, piombo, arsenico ed altri, dannosi per la vegetazione e che altererebbero la porosità e la capacità del terreno di filtrare acqua.
nahuel-huapi
La gravità dei potenziali danni è direttamente proporzionale all spessore della cenere depositata. Sulla superficie delle foglie interferisce con la fotosintesi, oltre a far morire l'erba dei pascoli. Inoltre, ultimamente, la cenere vulcanica sta raggiungendo un livello di finezza che, respirata, la rende pericolosa per tutti gli esseri viventi. Negli scatti del fotografo argentino Osvaldo Peralta, il lago Nahuel Huapi coperto di cenere appare incredibilmente artistico e fotogenico, per gli abitanti di tutto il mondo. Per quelli di Villa Angostura è l'immagine della catastrofe. Quantificare economicamente il danno che la cenere del vulcano Puyehue ha causato è e sarà complicato. Al momento ci sono solo previsioni, che dipendono da quanto durerà l'attività eruttiva. Villa Angostura è una nota località turistica invernale e, stando ai dati del 2010 attualizzati all'inflazione 2011, le perdite per il settore turistico ammontano a 270 milioni di pesos.

0 commenti:

Posta un commento

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche