Cinema latinoamericano al Festival di Cannes

festival-cinema-cannes
Si chiude oggi il 64esimo Festival Internazionale del Cinema di Cannes. Tre i film che hanno rappresentato il cinema latinoamericano. Porfirio, del regista colombiano Alejandro Landes Echavarría, già autore del documentario “Cocalero”, relativo al periodo in cui l'attuale presidente boliviano Evo Morales faceva il sindacalista. Tratto da una storia vera, Porfirio narra le vicende umane di un colombiano, Don Porfirio Ramirez, ridotto su una sedia a rotelle per una pallottola sparatagli da un soldato dell'esercito. Nel film Don Porfirio Ramirez sta covando il desiderio di vendetta verso lo stato che non lo ha risarcito, progettando di dirottare un aereo di linea.
Il regista argentino Pablo Giorgelli presenta invece Las Acacias, film on the road sul rapporto genitori-figli, che prende spunto dall'incontro tra una ragazza-madre disoccupata emigrata dal Paraguay ed in viaggio verso Buenos Aires, e Ruben, un camionista argentino che non vede il proprio figlio da 8 anni.
Prende spunto da fatti di cronaca, Miss Bala, del messicano Gerardo Naranjo. Girato tra Tijuana e Aguascalientes, tratta l'arresto di Laura Elena Zuñiga Huizar, eletta nel 2008 Miss Sinaloa e arrestata la vigilia di Natale dello stesso anno alla periferia di Zapopan, periferia di Guadalajara, Messico. Viaggiava infatti in un suv con vetri oscurati in viaggio verso la Colombia per fare shopping, secondo quanto dichiarato da lei stessa. All’interno, due fucili d’assalto R-15, tre pistole, nove caricatori, sedici cellulari e circa diciottomila dollari in contanti. Oltre a questo anche il problema che il suo fidanzato, Angel Garcia Urquiza, era un presunto membro del Cartel de Juarez. Nella storia è inserito anche l'omicidio dopo tortura dell'agente della DEA, Enrique Camarena. Miss Bala, spiega il regista, che non vuole giudicare né giustificare un fenomeno, ma solo osservarlo attraverso la storia di una ragazza che sogna di fare la modella ma viene coinvolta nel mondo del narcotraffico.

0 commenti:

Posta un commento

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche