Giovanni Marrozzini e Funima Onlus in Paraguay tra i bambini di strada

Il fotoreporter fermano Giovanni Marrozzini è partito lo scorso 5 febbraio per l'America Latina. Destinazione Asunción, capitale del Paraguay. Qui realizzerà un reportage fotografico sui bambini di strada allo scopo di dar voce a quella parte di umanità che non ha voce, che non riceve attenzioni, in una città in cui la gente immersa in un ritmo di vita caotico ed incessante non ha occhi per i centinaia di bambini che ogni giorno lavorano e vivono in strada: i niños en situación de calle.
giovanni-marrozzini
Già autore della mostra fotografica Echi – Emigranti marchigiani in Argentina, esposta nella sua città natale nel dicembre 2008 oltre che in diverse città dell'Argentina, Giovanni Marrozzini torna in America Latina armato di macchina fotografica per cogliere dettagli, volti, aspetti, risvolti di una realtà che a molti disturba, sia per l'impatto visivo che per l'immaginario capace di richiamare nelle menti di noi cittadini del primo mondo. Una realtà ignorata dai media quindi inesistente per gran parte della popolazione, secondo l'adagio “se non compare in tv, allora non esiste”. La trasmissione delle emozioni, nelle foto di Marrozzini, è frutto del sapiente uso della macchina fotografica che diviene potente strumento capace di cristallizzare un istante attraverso il tempo. Il progetto in atto in Paraguay è stato voluto da Funima International Onlus, con sede a Sant'Elpidio a Mare (FM), che da oltre tre anni si interessa di questa fascia sociale disagiata del paese sudamericano, grazie ad attività di recupero dell'infanzia svolte nel centro di accoglienza “Hijos del Sol”.
Il centro, è stato creato in una zona di Asunción particolarmente a rischio dove i bambini sono colpiti da problematiche quali l'abbandono, la vita in strada, lo sfruttamento, l'assunzione di alcool e sostanze stupefacenti, la prostituzione infantile. Giovanni Marrozzini darà un volto a protagonisti di storie limite di un'infanzia mai vissuta, ma anche a storie di solidarietà. E' prevista la realizzazione di un libro fotografico con i migliori scatti.

0 commenti:

Posta un commento

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche