Luiz Inácio Brasileiro Da Silva: il presidente del Brasile protagonista di un fumetto

lula luiz inacio brasileiro da silva
Luiz Inácio Brasileiro da Silva. Questo il titolo del fumetto di 48 pagine che avrà come protagonista il presidente brasiliano Lula che concluderà il suo secondo mandato alla testa del paese il prossimo 31 dicembre per lasciare il posto alla prima donna presidente del Brasile, Dilma Rousseff. Tiratura prevista, 37 mila copie. Prezzo: 4,95 Real.
Compreso all'interno della collana “La storia del Brasile a fumetti”, della casa editrice Sarandi, già autrice di libri didattici per le scuole, il fumetto Luiz Inácio Brasileiro da Silva è stato scritto da Toni Rodrigues, già autore di libri per bambini e disegnato dall'argentino Rodolfo Zalla. Tutto comincia all'assemblea del G20 del 2 aprile 2009 a Londra, quando il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, definì Lula “il mio uomo” e “il politico più popolare del pianeta”. Lula, infatti, che ha compiuto 65 anni il 27 ottobre, conclude i suoi due mandati con una popolarità dell'83%. Il suo compleanno si è tradotto in un atto elettorale a favore della candidata del suo partito, Dilma Rousseff. Il fumetto narra anche l'infanzia povera e il rapporto complicato col padre.
Aloma Carvalho, direttrice della casa editrice Sarandi ha precisato che l'obiettivo del fumetto è diffondere informazioni non fare propaganda politica. Il presidente brasiliano aveva già ispirato un film, Lula, o filho do Brasil, del regista Fabio Barreto, che focalizza i primi 35 anni di vita dell'ex sindacalista Luiz Inácio Da Silva e si conclude quando ancora non si era convertito in presidente. A concludere il fumetto un messaggio dello stesso Lula in cui ricorda come la sua storia è quella di tanti brasiliani anonimi i quali non hanno avuto le opportunità che egli ha avuto. Quindi un accenno al suo futuro, definito una pagina ancora bianca. Su questa pagina bianca, secondo alcuni, tra quattro anni, concluso il mandato di Dilma Rousseff, potrebbe esserci scritto “ricandidatura alla presidenza”.

0 commenti:

Posta un commento

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche