Elezioni in Brasile. Non solo Dilma Rousseff: eletti anche i governatori dei 27 stati

dilma-rousseff
Alle ultime elezioni, il cui ballottaggio si è svolto domenica, oltre ad aver portato la prima donna alla presidenza del Brasile, gli elettori del più popoloso stato del Sud America hanno scelto quali saranno i governatori dei 27 stati che lo compongono. 16 di questi appartengono al Partito dei lavoratori (PT) o movimenti alleati. Acre, Río Grande do Sul, Bahía, Sergipe e il Distretto Federale di Brasilia sono andati al PT, mentre il principale alleato Partido del Movimiento Democrático Brasileño (PMDB) si è aggiudicato Maranhao, Mato Grosso, Mato Grosso do Sul, Rondonia e Río de Janeiro.
Al Partido de la Social Democracia Brasileña, sostenitore di José Serra, ne sono andati due di quelli pesanti, in senso di numero di elettori: São Paulo e Minas Gerais, oltre a Alagoas, Goias, Pará, Paraná, Tocantins, Roraima. Sarà invece il Partido Socialista Brasileño (PSB) a governare Amapá, Ceará, Espíritu Santo, Pernambuco, Piauí e Paraíba. Al partito di destra DEM vanno Santa Catarina e Río Grande do Norte. Lo stato di Amazonas sarà governato da Omar Aziz, sostenuto da una coalizione trasversale.
Tutti i governatori, come il nuovo presidente Dilma Rousseff, inizieranno ufficialmente i loro incarichi dal primo gennaio 2011.

0 commenti:

Posta un commento

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche