Indagini sulla morte di Christian Poveda: arrestati dieci membri della Mara 18

mara-18-el-salvadorNato in Algeria nel 1955, figlio di esiliati spagnoli della guerra civile, nel 2008, in Salvador, il reporter Christian Poveda girò un documentario sulle maras, le bande di strada del Centroamerica. Si intitola La Vida Loca. Nel documentario, tra le altre cose, si vedono membri delle maras compiere alcuni crimini. Christian Poveda conosceva El Salvador: era stato fotoreporter durante la guerra civile tra il 1980 ed il 1995 per alcuni media internazionali. Il due settembre di quest'anno, Christian Poveda è stato ucciso ed il suo cadavere è stato ritrovato da alcuni contadini sul ciglio di una strada. Le indagini da allora continuano. Ieri, dieci componenti la della Mara 18 sono stati arrestati dalla polizia salvadoreña. Sarebbero implicati nella morte del fotoreporter e regista avvenuto nella città di Tonacatepeque, vicino la capitale San Salvador. Quattro colpi sparati al volto da distanza ravvicinata hanno messo fine alla vita del reporter. Altre 9 denunce sono state notificate in carcere ad altrettanti detenuti. Durante l'operazione chiamata, attuata da 170 agenti della División de Investigaciones de Homicidios, sono scattate le manette ai polsi dei sospetti. Questi arresti si sommano ai quattro realizzati il nove settembre.mara-18-el-salvador
La versione ufficiale dice che l'omicidio di Christian Poveda sia stato voluto da Nelson Lazo Rivera, detto La Molleja o Fantasma, il quale, dal carcere di Cojutepeque dove è rinchiuso, avrebbe dato la luce verde per compiere il crimine. Motivo: il fotoreporter era un informatore della polizia. Versione smentita dalle stesse forze dell'ordine di El Salvador. Dovuto ai contenuti del documentario La Vida Loca, all'interno delle maras si sono verificati problemi, divisioni e scontri, che, secondo la tesi ufficiale, hanno portato all'uccisione di Christian Poveda, il quale aveva intenzione di girare un nuovo documentario quest'anno. Il tema, sempre lo stesso: las maras y los mareros.

0 commenti:

Posta un commento

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche