Hugo Chavez e Rafael Correa approfondiscono i rapporti bilaterali tra Venezuela ed Ecuador

I presidenti del Venezuela, Hugo Chavez e dell'Ecuador, Rafael Correa si sono incontrati ieri a Cumanà, città orientale del Venezuela, per discutere i rapporti bilaterali tra i due paesi. Entrambi concordano sul fatto che bisogna accelerare l'unione e la coesione latinoamericana, senza perdere un attimo. Hanno aggiunto che i rapporti bilaterali stanno migliorando ma c'è ancora molto da fare. Ad essere revisionati sono stati i contratti in materia energetica e alimentare, oltre ad accordi migratori, commerciali e di contrasto al narcotraffico. Inoltre concordano che il socialismo debba essere sinonimo di giustizia ed efficenza. La revoluciòn bolivariana è irreversibile e l'area latinoamericana non tornerà mai più ad essere "el patio trasero" di nessuno. Infine i leaders eletti recentemente hanno una grande responsabilità nei confronti degli elettori e non possono fallire.
Il cancelliere venezuelano Nicolas Maduro ha sottolineato l'importanza della creazione di un fondo bilaterale di novecento milioni di dollari, informa il quotidiano ecuadoriano "El Comercio". Nel 2008 il Venezuela ha acquistato prodotti alimentari ecuadoriani per un valore di 1.050 milioni di dollari. La riunione si è conclusa con alcune ore di ritardo rispetto al programma stabilito. Secondo fonti della delegazione ecuadoriana si è provveduto a revisionare i contratti già stipulati senza firmarne di nuovi.
Duecentoquattordici anni fa, nella città di Cumanà ha dato i natali a José Antonio de Sucre, el "Gran Mariscal de Ayacucho", eroe nazionale ecuadoriano. Per questo il presidente Correa ha deposto di fronte al monumento di Sucre un mazzo di fiori. Per la sua politica definita "bolivariana", Rafael Correa, ha altresì ricevuto la decorazione di "Orden Gran Mariscal de Ayacucho" dalle mani del governatore della regione di Sucre, Enrique Maestre. Chavez lo ha omaggiato con due libri sulla figura di Antonio de Sucre. L'ultimo incontro bilaterale tra i presidenti Correa e Chavez data ventotto ottobre 2008 e si svolse nella località di Puyo, Ammazzonia ecuadoriana.

0 commenti:

Posta un commento

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche