Il Tribunal Supremo Electoral ha pubblicato ieri i risultati definitivi delle elezioni in Salvador

Il Tribunal Supremo Electoral salvadoreño ha pubblicato ieri sera i risultati definitivi delle elezioni amministrative svoltesi domenica diciotto gennaio. A conferma di quanto già previsto dai sondaggi il Frente Farabundo Martì para la Liberación Nacional, pur perdendo il controllo della capitale San Salvador, passata ad Arena, ha vinto le elezioni. Come pubblicato sul sito internet del TSE, il FMLN ha ottenuto 943.288 voti pari al 42,5%, che gli permettono di eleggere 35 deputati. Il parlamento ne conta in tutto 84. Arena con 852.458 voti pari al 38,4% ne ottiene 32. Al terzo posto il Partido de Conciliación Nacional (PCN) con 11; seguono il Partido Demócrata Cristiano (PDC) con 5 e Cambio Democrático (CD) con 1. Nel Parlamento Centroamericano (Parlacen), il FMLN avrà 9 deputati, Arena 8, PCN 2 e PDC 1. Il coordinatore della campagna elettorale del FMLN, Roberto Lorenzana, ha dichiarato che conseguire più di novantamila voti costituisce per il suo partito una vittoria strategica, parzialmente rovinata dalla perdita della capitale, passata nelle mani del candidato di destra, Norman Quijano. Il FMLN ha vinto in cinque capoluoghi regionali: Santa Ana, Santa Tecla, La Unión, Zacatecoluca e Usulután. Abbiamo ottenuto, continua Lorenzana, centomila voti più di Arena, corrispondenti circa al 5%. Nessun partito ha la maggioranza necessaria per governare da solo, cosa che obbliga i due partiti maggiori a cercare accordi con i piccoli. Ago della bilancia è ancora una volta, come è accaduto nell'ultimo decennio, il PCN, tradizionalmente vicino alla destra. Lorenzana, nelle sue interviste del dopo voto ha sottolineato il bisogno di un accordo e di dialogo su alcuni punti fondamentali quali le riforme costituzionali, l'assegnazione dei ministeri e della Corte Suprema de Justicia. Relativamente alla presidenza del parlamento (Asamblea), il Partido de Conciliación Nacional ha avanzato la sua candidatura, che dovrà essere discussa e approvata dopo il 15 marzo, quando El Salvador avrà eletto il suo nuovo presidente. Parti dell'opinione pubblica, sia di destra che di sinistra si dimostrano critiche verso questa scelta, definita di comodo. Ricordano inoltre come il PCN sia stato implicato in casi di corruzione e clientelismo sia nel recente passato sia oggi. Come prova arriva la curiosa storia del piccolo paese di Guacotectic, provincia di Cabañas, in cui elettori del FMLN e Arena hanno dato vita a cortei di protesta congiunti per chiedere che vengano ripetute le elezioni. Fino a pochi giorni prima del comizio, infatti, i sondaggi davano un testa a testa tra i due partiti principali. A sorpresa il conteggio dei voti ha assegnato la vittoria al PCN. Non è un miracolo o una magia, sostengono i cittadini, ma il frutto di una frode elettorale organizzata dal sindaco. Il sindaco, Medardo Méndez, guarda caso del PCN, sarebbe stato riconfermato per la quarta volta consecutiva grazie ai votanti arrivati dai paesi vicini, che evidentemente, non avevano dritto di voto a Guacotectic. Molto simile è la storia di un altro paese, San Isidro, anch'esso nella regione di Cabañas. Domenica scorsa sono state sospese le elzioni, che si ripeteranno oggi, per lo stesso motivo: importazione illecita (chiamiamola così) di elettori dai comuni circostanti che sfruttano sei buchi legislativi per recarsi nei comuni dell'interland a cercare di votare di nuovo. Gli osservatori internazionali, inclusi quelli arrivati dall'Unione Europea, hanno comunque dichiarato valide le elezioni, pur consigliando una riforma del diritto di voto dei cittadini residenti all'estero.
(Continua nel post successivo)

3 commenti:

  1. La compagna (Julio Cortázar)

    Più che mai, la poesia.
    Oggi più che mai il suo esorcismo di sciacalli, la sua fiammata
    purificatrice, la sua memoria che si ostìna. Frustata
    dalla storia vertiginosa, in quella che abbiamo perso
    nel vortice quotidiano della informazione, la poesia
    più che mai: i suoi occhi che scelgono fissando ciò che non abbiamo
    il diritto di dimenticare, salvando pietre bianche,
    uccellini, istanti come lampi di flash, la bellezza, la
    dignità della vita. Più che mai lì dove avvoltoi
    stranieri e nostrani si accaniscono contro gli occhi aperti di
    un popolo, strappano e stracciano i fiori del sorriso e
    del sogno, carogne di sé stessi, milionari e colonnelli
    che puzzano di morte; contro di loro, più che mai, la poesia.
    Nella memoria degli uomini che lottano, lei è
    sempre una insonnia di armi, la luce del falò nello spessore
    dei monti, il sorso d'acqua, quella che porta dalla mano
    alla battaglia e al riposo. E, con lei nella mano, il popolo
    di El Salvador entrerà nella sua prima mattina di libertà e di
    giubilo. Più che mai, la poesia, perché in lei si annida il futuro.

    RispondiElimina
  2. Anche tu, come molti, hai abbracciato la teoria numerica della vittoria dell'FMLN, ma sinceramente perdere San Salvador dove l'ultima vittoria dell'FMLN era stata combattuta e molto simbolica è un brutto colpo in vista delle presidenziali.

    RispondiElimina
  3. Perdere San Salvador è senz'altro un campanello d'allarme per l'FMLN. Tra l'altro il vantaggio di Funes si sta assottigliando con l'approssimarsi delle presidenziali, cosa che le rende più incerte del previsto. Ma a mio giudizio, non bisogna dare alla capitale una importanza più grande di quella che ha. Ampie zone del paese danno chiari segnali di voler un cambio.
    Negli ultimi dodici anni, inoltre, chi ha vinto a San Salvador ha poi perso le presidenziali. Che sia paradossalmente proprio Arena a doversi preoccupare?

    RispondiElimina

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche