Da tre anni la Bolivia esiste sulla mappa dell'America Latina grazie alla politica del Presidente Evo Morales. L'opinione di David Choquehuanca

Il Ministro degli Esteri boliviano David Choquehuanca, classe 1961, è un indio aimara, in carica dalla vittoria elettorale di Evo Morales nel 1996. Precedentemente era un leader indio molto apprezzato. Ha recentemente descritto alla stampa spagnola la sua visione del paese alla vigilia del referendum revocatorio del prossimo dieci agosto, relativo al mandato del Presidente, vicepresidente e dei governatori delle province che hanno recentemente autoproclamato la loro autonomia. Dopo tre anni di governo Morales finalmente la Bolivia esiste nel panorama internazionale, dice Choquehuanca. Questo è merito del Presidente. La sua partecipazione alle assemblee, conferenze e riunioni internazionali è attesa alla pari della sua opinione su temi quali il cambio climatico, la politica energetica e quella economica. Prima non era così. La Bolivia oggi esiste nel panorama internazionale grazie alle alleanze strategiche ed economiche con altri paesi della regione: Venezuela, Ecuador, Brasile e Cuba. Prima i presidenti viaggiavano ma venivano ignorati, erano solo una persona in più al tavolo della conferenza. La presidenza di Evo Morales si distingue dalla precedenti per la lotta alla corruzione, attraverso la fine del saccheggio dei fondi pubblici realizzato dal precedente governo. Per il recupero delle risorse naturali attraverso la nazionalizzazione delle materie prime, e dell'impresa del gas, che ha permesso di stipulare con i paesi confinanti, Brasile e Argentina, contratti a prezzi equi. Per la difesa degli interessi della collettività e non più di un'oligarchia elitista.

0 commenti:

Posta un commento

 

_

Nota

Diario Latino non rappresenta una testata giornalistica perchè è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, quindi, considerarsi prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. L'autore non è un giornalista professionista e non è responsabile dei contenuti dei blog ai/dai quali è linkato. I commenti sono sottoposti ad approvazione. Diario Latino is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License. Proibita la ripubblicazione su altri siti/blogs.

Licenza Creative Commons

Statistiche